Courmayeur: 27 gennaio Giornata della Memoria, per non dimenticare

Courmayeur

/

27/01/2021

CONDIVIDI

Si celebra oggi, 27 gennaio, il Giorno della Memoria, ricorrenza internazionale

Si celebra oggi, 27 gennaio, il Giorno della Memoria, ricorrenza internazionale per commemorare le vittime dell’Olocausto. L’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha stabilito, nel novembre 2005, di celebrare il Giorno della Memoria ogni 27 gennaio perché in quel giorno del 1945 le truppe dell’Armata Rossa, impegnate nella offensiva Vistola-Oder in direzione della Germania, liberarono il campo di concentramento di Auschwitz.

Causa Covid19 non sono previste iniziative sul territorio di Courmayeur. Ma il Comune  evidenzia, tra le iniziative in ambito regionale in occasione della Giornata della memoria 2021, che l’Istituto storico della Resistenza in collaborazione con la Biblioteca regionale “Bruno Salvadori” di Aosta, organizza per mercoledì 27 gennaio alle ore 21 la presentazione on line del volume “Passaggi – ebrei in Valle d’Aosta” di Paolo Momigliano Levi. Un appuntamento che potrà essere seguito ON LINE – Sul portale della Biblioteca Regionale a questa pagina   https://biblio.regione.vda.it/

Frutto di un cospicuo lavoro di documentazione e d’analisi per singoli temi legati alla questione ebraica per come è stata affrontata sui diversi giornali valdostani, il volume si apre con una analisi dell’antigiudaismo di matrice soprattutto cristiana e si sviluppa con quella dell’antisemitismo ottocentesco e soprattutto di quello novecentesco, che sfocia poi su basi razziste, tali da fare degli ebrei il capro espiatorio delle grandi trasformazioni politiche e sociali. Dalla fine del 1926 e sino al 1945, che sono gli anni in cui alla Valle d’Aosta fu unito il Canavese, entrano nelle analisi anche le vicende degli ebrei a Ivrea e, in particolare, nella fabbrica Olivetti.

L’autore dedica, ovviamente, un capitolo particolarmente denso alle conseguenze delle leggi “razziali” volute da Mussolini nel settembre del 1938 e firmate dal re, e alle loro conseguenze anche negli anni della Seconda guerra mondiale quando gli ebrei sono bollati come «nemici» e consegnati all’alleato tedesco per essere deportati nei campi di sterminio creati dal nazismo. Una vicenda tragica e ben nota, che ha avuto come contrappunto, anche nella nostra regione, la partecipazione di numerosi ebrei alla Resistenza in Valle d’Aosta e l’aiuto dato dai “Giusti” per offrire un rifugio e una via di scampo agli ebrei sfollati, con la speranza di essere accolti nella vicina e neutrale Svizzera.

Leggi anche

04/08/2021

Incontri di Courmayeur – Arriva Massimo Giannini, direttore de La Stampa

Sabato 21 Agosto, Massimo Giannini.  Presso il Jardin de l’Ange alle ore 18, Massimo Giannini, direttore […]

leggi tutto...

Courmayeur

/

03/08/2021

Valli del Monte Bianco – Il nuovo video della Comunità Europea dello Sport 2021 Aces

Valli del Monte Bianco, quando lo sport incontra la montagna…grandi cose accadono! Il nuovo video della […]

leggi tutto...

Courmayeur

/

30/07/2021

Courmayeur – Rinnovato l’infopoint per cittadini e turisti

Info Point Courmayeur La riqualifica dell’ex edicola di viale Monte Bianco, davanti alla casa comunale di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy