Cpel – Manes “Le Unités stanno svolgendo il ruolo di banche per l’Amministrazione Regionale”

31/05/2017

CONDIVIDI

RINVIATO IL PARERE SUI PIANI DI GESTIONE DEI RIFIUTI

Le Unités des Communes valdôtaines sono preoccupate per le difficoltà di cassa: a evidenziarlo è l’assemblea del Cpel che si è riunita ieri pomeriggio che ha bocciato con un parere negativo quasi unanime, il Sindaco di Gignod Gabriella Farcoz si è astenuta, la proposta di dg relativa all’approvazione per il biennio 2017-2018 del piano di azione annuale per la promozione e il sostegno del sistema dei servizi per la prima infanzia.

“Abbiamo già fatto presente le nostre difficoltà – ha spiegato il relatore del provvedimento, il sindaco di Introd, Vittorio Anglesio anche perché sui servizi per l’infanzia le Unités non hanno ancora incamerato le somme spettanti per il 2016, oltre a non aver ricevuto nulla per quanto riguarda i servizi per gli anziani” e il presidente del Consorzio Franco Manes ha aggiunto “Il vero problema è che attualmente le Unités stanno svolgendo il ruolo di banche per l’Amministrazione regionale”.

L’assemblea punta il dito contro le disposizioni che fanno aumentare le rette per le famiglie e ribadiscono, tra l’altro, la necessità di introdurre il ‘costo unitario ottimale’ per ogni singolo bambino, i rimborsi per il servizio di garderie e la disponibilità di maggiori risorse.

“Siamo molto preoccupati in merito alla possibilità di continuare a erogare questi servizi” ha detto Anglesio, oggi appuntamento in V Commissione in Consiglio Regionale proprio sul tema del welfare.

“Liquidità e certezza delle procedure erano le nostre uniche richieste – ha concluso Manes – chiediamo di conoscere chiaramente le risorse a disposizione”.

L’assemblea  ha deciso inoltre all’unanimità di rinviare il parere sulla proposta di dg regionale relativa all’approvazione delle linee guida per la redazione dei piani di gestione dei rifiuti da adottare a livello di Subato e per l’applicazione puntuale degli oneri di gestione dei rifiuti urbani indifferenziati. La delibera dovrebbe dare attuazione al Piano regionale di gestione dei rifiuti approvato nel 2015.

“Si tratta di un argomento molto tecnico – ha spiegato Manes –  che richiede un’analisi puntuale degli uffici prima di poter esprimere un parere. Chiederemo altro tempo all’amministrazione regionale e poi ci ritroveremo per pronunciarci”.

Leggi anche

Courmayeur

/

05/05/2021

Zona Rossa: restato chiusi gli uffici comunali – Tutti i numeri utili

Si informa la popolazione che gli Uffici del Comune di Courmayeur che con ordinanza del Sindaco […]

leggi tutto...

03/05/2021

Valle d’Aosta ancora in zona rossa – Lavevaz “Solo impegno collettivo porterà a riduzione dei casi”

Regione autonoma Valle d’Aosta La Presidenza della Regione informa di aver ricevuto da parte del Ministro […]

leggi tutto...

Courmayeur

/

30/04/2021

Incontri di Courmayeur – Appuntamento con Alessandra Perrazzelli, vice direttrice generale Banca d’Italia

Continuano gli appuntamenti con esponenti nazionali per analizzare e valutare i punti di debolezza e forza […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy