Il sindaco di Courmayeur allontana piemontesi e lombardi – “Tornate a casa”

Courmayeur

/

12/03/2020

CONDIVIDI

"Troppi incoscienti stanno prendendo sottogamba la grave situazione"

“È fondamentale che i turisti e i non residenti ancora presenti sul territorio di Courmayeur facciano ritorno alle loro località di origine ove possibile nel più breve tempo possibile” – è il messaggio rivolto a cittadini e frequentatori di Courmayeur dal sindaco di Courmayeur Stefano Miserocchi.
Una richiesta, evidenzia il sindaco, che vuole “evitare ulteriori congestioni delle strutture sanitarie della Valle d’Aosta, che ha un unico ospedale”.

Nelle ultime ore erano state diffuse sui vari social le immagini di numerosi turisti e proprietari di seconde case, lombardi e piemontesi, che stazionano ancora presso la località valdostana, in barba al decreto che impone le limitazioni per gli spostamenti.
“Sono consapevole del fatto – scrive Miserocchi – che questo messaggio non è stato ancora perfettamente compreso da tutti, e che ci siano ancora troppi incoscienti che stanno prendendo sottogamba la grave situazione in cui stiamo vivendo. Le forze dell’ordine, in coordinamento con i meccanismi comunali, sono costantemente al lavoro per verificare i motivi degli spostamenti, respingere quelli immotivati e contestare le eventuali sanzioni”.

Leggi anche

Courmayeur

/

13/05/2021

Courmayeur-  Erogazione contributi a fondo perduto per sostegno commercio e artigianato

Bando per sostegno alle attività economiche, commerciali ed artigianali, (comprese quelle agricole e ricettive, in relazione […]

leggi tutto...

Courmayeur

/

05/05/2021

Zona Rossa: restato chiusi gli uffici comunali – Tutti i numeri utili

Si informa la popolazione che gli Uffici del Comune di Courmayeur che con ordinanza del Sindaco […]

leggi tutto...

03/05/2021

Valle d’Aosta ancora in zona rossa – Lavevaz “Solo impegno collettivo porterà a riduzione dei casi”

Regione autonoma Valle d’Aosta La Presidenza della Regione informa di aver ricevuto da parte del Ministro […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy