La neve delle Alpi si scioglie prima? – La ‘colpa’ è anche delle poveri del Sahara

Aosta

/

19/04/2019

CONDIVIDI

In particolare la stagione 2015-2016 è stata caratterizzata da intense deposizioni sahariane

Lo studio è stato svolto da Arpa Valle d’Aosta, in collaborazione con il dipartimento di Scienze dell’ambiente e della terra dell’Università di Milano-Bicocca, l’Istituto nazionale di fisica nucleare, Météo-France (Univ. Grenoble Alpes e Cnrs) e Max Planck Institute in Germania. Un lavoro effettuato in un sito sperimentale a 2.160 metri di quota, nel comune aostano di Torgnon.
Al termine dei rilevamenti, i risultati sono stati pubblicati sulla rivista internazionale ‘The Cryosphere’.
E’ così emerso che le polveri del Sahara che arrivano sulle Alpi fanno fondere più velocemente la neve.
La neve a causa delle deposizioni prima diventa di un colore tendente al rossastro, poi si scurisce e assorbe più luce, e finisce per sciogliersi prima.
In particolare nella stagione 2015-2016, caratterizzata da intense deposizioni sahariane, la neve è scomparsa circa un mese prima rispetto alla media, ossia un quinto della stagione nivale.
A questo fattore, è spiegato sulle pagine della rivista ‘The Cryosphere’, si aggiunge inoltre la “scarsità di precipitazioni durante l’inverno e le alte temperature primaverili ed estive a causa del cambiamento climatico”.

Leggi anche

Courmayeur

/

25/05/2022

“Io sono Courmayeur, la tua estate” – Presentata la campagna estiva

“Io sono Courmayeur, la tua estate” – Presentata la campagna estiva Max Casacci realizza la nuova […]

leggi tutto...

Courmayeur

/

24/05/2022

Nominato il nuovo CdA del CSC Courmayeur

Nominato il nuovo CdA del CSC Courmayeur Federico Grom è il nuovo Presidente del CdA. Sarà […]

leggi tutto...

Courmayeur

/

20/05/2022

Courmayeur – Riparte il servizio di e-bike sharing del comune

Ridurre gli spostamenti in auto all’interno del territorio di Courmayeur è un altro passo verso una […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy