Courmayeur porta il grande tennis sul tetto d’Europa – Presentata la prima edizione del Courmayeur Ladies Open

Courmayeur

/

24/09/2021

CONDIVIDI

A un mese dal via, si è svolto il primo atto ufficiale del Courmayeur Ladies Open. Una conferenza stampa tenutasi presso il Centro Congressi dell’incantevole cittadina valdostana ha svelato i primi dettagli di un evento storico: non era mai successo che il circuito WTA facesse tappa ai piedi del Monte Bianco. Al tavolo dei relatori c’erano Vincenzo Martucci (storica firma tennistica della Gazzetta dello Sport), il direttore del torneo Carlo Alagna e Roberto Rota, sindaco di Courmayeur dal novembre 2020. Tra le prime attività di Rota nel nuovo ruolo c’è stato proprio l’accoglimento del progetto WTA. “Quando ci hanno prospettato questa idea, c’è stata un’ottima accoglienza da parte dell’amministrazione comunale e regionale. L’ipotesi è partita a dicembre 2020, poi siamo arrivati a definire la data di fine ottobre – ha detto Rota – è molto importante perché vogliamo lanciare il ‘prodotto autunno’: la montagna offre grandi possibilità. Potremo ospitare tanti appassionati, i quali scopriranno che Courmayeur offre molto altro. Durante il torneo la Val Ferret e la Val Sapin si tingeranno dei colori autunnali per permettere ad atleti e visitatori di vivere la magia del foliage e sarà in funzione e sarà possibile salire sul punto più alto d’Italia grazie a Skyway: vogliamo che il tennis sia il volano per il turismo autunnale”. A proposito di Skyway: la funivia che conduce al tetto d’Italia (3466 metri d’altitudine) avrà un ruolo nel torneo. Courmayeur, infatti, segnerà un piccolo grande record: due protagonisti del torneo saranno portati in cima e giocheranno a tennis in altura, superando di una dozzina di metri il record fatto registrare qualche anno fa da Roger Federer e Lindsay Vonn.

L’evento garantirà enorme risonanza a Courmayeur e a tutta la Valle d’Aosta. Anche in virtù di questo, ha espresso viva soddisfazione Jean-Pierre Guichardaz, Assessore Regionale ai beni culturali, turismo, sport e commercio. “È motivo di grande soddisfazione essere riusciti ad ospitare in Valle d’Aosta una prestigiosa manifestazione di forte richiamo sportivo quale una tappa del torneo femminile di tennis del circuito WTA. Lo splendido territorio della Valle D’Aosta farà quindi da cornice a questo grande evento, che costituisce un’opportunità rilevante per arricchire ulteriormente il nostro programma di promozione turistica. L’obiettivo è comunque quello di far sì che manifestazioni di questo prestigio e rilevanza diventino appuntamenti fissi, per rafforzare sempre più, anche a livello internazionale, l’immagine turistica e sportiva della Valle d’Aosta”. Già sede di diversi sport (di recente si è tenuto l’Ultra-Trail du Mont Blanc) e con una grande tradizione nello sci (in platea c’era Marco Albarello, ex campione di sci di fondo), oggi Courmayeur vuole trovare il suo spazio anche nel tennis, come peraltro accade in altre località di montagna come Kitzbuhel e Gstaad. “È stata una frase del sindaco, che mi ha colpito molto – ha detto il direttore Carlo Alagna – da qui la scelta di un montepremi e un investimento complessivo così alto. Il prize money sarà di 235.238 dollari”.

DATA IDEALE – Alagna ha poi illustrato i dettagli tecnici: le qualificazioni si terranno nel weekend del 23-24 ottobre e metteranno in palio sei posti per il tabellone principale a 32 giocatrici, in cui troveranno spazio tre wild card. “Siamo in contatto con la FIT, a cui spetterà l’assegnazione di due inviti. Stiamo valutando diverse opzioni, sperando di avere le migliori” ha detto, sottolineando che tra i nomi in rosa c’è anche quello di Martina Caregaro, migliore giocatrice valdostana (attuale n. 365 WTA, ma è stata anche n. 254 e vanta una convocazione in nazionale). “La collocazione in calendario è particolarmente favorevole, perché saremo l’ultimo torneo prima delle WTA Finals di Guadalajara, riservate alle migliori otto del mondo. Per questo avremo giocatrici che dovranno consolidare e/o conquistare una posizione valida per il Masters di fine anno”. L’organizzazione è pronta per soddisfare i protocolli WTA, sia per quanto riguarda le norme anti-covid (“Ci siamo messi in sicurezza con un piano che prevede due responsabili, uno a livello nazionale e uno internazionale. Abbiamo stretto una partnership con il Gruppo IRV di Aosta, che coordinerà le attività a livello nazionale e metterà a disposizione il suo staff medico”) che per gli standard organizzativi. Ai tre campi già esistenti ne satà aggiunto un quarto nella palestra solitamente destinata all’arrampicata. “Abbiamo dovuto ripensare la superficie – continua Alagna – quella esistente era troppo rapida, e vista la velocizzazione del gioco non era troppo gradita alle atlete. Per questo abbiamo progettato campi con una mescola di livello 3 secondo gli standard internazionali per rendere il campo più lento e giocabile”.

BIGLIETTI E TV – È già scattata la prevendita dei tagliandi, disponibili sul circuito Ticketone. Sono previste diverse formule: si va dai 15 euro per le qualificazioni fino agli 85 per i posti a bordocampo in occasione della finale (comprensivi di due consumazioni). “Inoltre abbiamo preparato un servizio di ospitalità che consentirà al pubblico di avere vari generi di conforto” ha proseguito. Più in generale, sono previste diverse formule: alle agevolazioni per i gruppi e le scuole tennis si accompagna la possibilità di acquistare l’abbonamento per sette giorni di gare (dal 23 al 29 ottobre). In attesa di conoscere quale sarà la capienza massima stabilita dalle norme nazionali, in condizioni normali sarebbe di circa 400 persone, come ricordato dal sindaco. “Proprio per offrire maggiori possibilità al pubblico, abbiamo deciso di scorporare in due la singola giornata: ci saranno una sessione mattutina-pomeridiana e una serale” ha aggiunto Alagna, che poi ha ricordato lo straordinario impatto che il torneo avrà sul territorio. “Considerando solo lo staff e gli addetti ai lavori, prevediamo l’arrivo di circa 600 persone a Courmayeur. Con l’aggiunta di sponsor e pubblico speriamo che questo numero sia almeno quadruplicato. Per chi non ci sarà, avremo copertura TV in 160 Paesi. In Italia, il torneo sarà trasmesso da SuperTennis TV”.

ATTENZIONE AL SOCIALE – Il torneo avrà anche un importante risvolto sociale. Uno degli sponsor principali dell’evento è Randstad, che con il suo progetto “Allenarsi per il Futuro” aiuta i giovani nell’inserimento nel mondo del lavoro. “Durante la settimana saranno coinvolti i loro testimonial, che si recheranno nelle scuole della Regione per incontrare gli studenti” ha detto Alagna. Particolarmente soddisfatto Marco Ceresa, Group Chief Executive Officer Randstad: “Siamo molto lieti di sostenere il torneo WTA di Courmayeur, perché ancora una volta possiamo dare risalto alla nostra esperienza di consulenti e formatori in ambito risorse umane riferendoci ai valori dello sport, come modello di best practice aziendale. Allo stesso modo siamo felici di poter avvicinare anche i più giovani al tennis con il progetto Allenarsi per il futuro che, in occasione del torneo, toccherà le scuole del territorio con interventi sul tema della diversità e dell’inclusione, tanto importanti nella competizione sportiva quanto nella vita e nel lavoro”. Nei giorni immediatamente precedenti all’evento sarà organizzata un’altra conferenza stampa per fornire gli ultimi dettagli, tra cui il definitivo parco giocatrici. L’entry list WTA uscirà con tre settimane d’anticipo, e sarà un passaggio decisivo: si scopriranno i nomi delle campionesse che si daranno battaglia sul Tetto d’Europa.

COURMAYEUR LADIES OPEN

23-31 Ottobre 2021, Courmayeur Sport Center

Montepremi: 235.238$

Tabellone Singolare: 32 giocatrici

Tabellone Doppio: 16 coppie

Tabellone Qualificazioni: 24 giocatrici (con 6 qualificate)

Superficie: cemento indoor

Palle: Dunlop

WTA Supervisor: Clare Wood (Gran Bretagna)

 

La foto dal sito del Comune di Courmayeur. Da sinistra Vincenzo Martucci, Carlo Alagna e Roberto Rota (Sindaco di Courmayeur)

Leggi anche

Courmayeur

/

18/10/2021

Courmayeur vince il prestigioso Condé Nast Traveller’s Readers’ Choice Awards 2021

Courmayeur è il miglior comprensorio sciistico, vincitore della sezione Best Ski Resort 2021 in Europe. Courmayeur […]

leggi tutto...

Courmayeur

/

15/10/2021

Dal 18 ottobre 2021 chiusura della strada della Val Veny

Chiusura della strada della Val Veny al fine di consentire gli ordinari interventi manutentivi in ragione […]

leggi tutto...

Courmayeur

/

13/10/2021

Courmayeur – Il Premio promozione dei valori dell’attività sportiva va alle Valli del Monte Bianco

Premio promozione dei valori dell’attività sportiva alle Valli del Monte Bianco. Il Comune di Courmayeur informa […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy