Il Premier Conte all’Onu “Allarme Monte Bianco deve scuoterci”

Courmayeur

/

25/09/2019

CONDIVIDI

Allarmante è la situazione generale dei ghiacciai

Una massa enorme di 250mila metri cubi, lungo il versante italiano del massiccio del Monte Bianco, potrebbe crollare in poco tempo. Si tratta di una parte del ghiaccio Planpincieux, sulle Grandes Jorasses.
La massa è a rischio collasso è di circa 250 mila metri cubi: l’allarme è stato dato nelle ultime ore dalle strutture tecniche della Regione Valle d’Aosta e della Fondazione Montagna sicura, che hanno registrato una preoccupante accelerazione del movimento che ha raggiunto la velocità di 50-60 centimetri al giorno.

Intanto, il comune di Courmayeur ha chiuso la strada comunale della Val Ferret. “Tali fenomeni testimoniano ancora una volta come la montagna sia in una fase di forte cambiamento dovuto ai fattori climatici, pertanto è particolarmente vulnerabile” – ha spiegato all’Ansa il sindaco di Courmayeur, Stefano Miserocchi.

Gli studi sperimentali sul ghiacciaio Planpincieux vanno avanti da circa 5 anni, coordinati dalla Fondazione Montagna sicura in collaborazione con il Geohazard Monitoring Group del CNR-IRPI di Torino, centro di competenza nazionale.

Allarmante è la situazione generale dei ghiacciai.

I timori degli esperti riguardano anche la sopravvivenza del ghiacciaio del Lys, sempre nella regione Valle d’Aosta.  Ed è prevista da venerdì a domenica una manifestazione dell’associazione Dislivelli e Cinemambiente che organizzerà una sorta di “funerale” proprio per denunciare come la massa di ghiaccio e neve sia praticamente sparita anche da questa parte di versante sud del Monte Rosa.

L’emergenza ambientale è evidenziata da Wwf, che sottolinea come l’aumento delle temperature condanni i ghiacciai sotto i 3.500 metri: “destinati a sparire nel giro di 20-30 anni. I ghiacci eterni dalle Alpi Orientali e Centrali potrebbero ridursi drasticamente o scomparire. Rimarrebbero solo sulle Alpi Occidentali, quelle più alte”, questo emerge dal dossier del Wwf dal titolo: “La crisi climatica nel Mediterraneo, alcuni dati”.

Dell’emergenza Monte Bianco ha parlato anche il premier Giuseppe Conte all’assemblea generale delle Nazioni Unite dedicata al clima.

“È di queste ore la notizia che un ghiacciaio sul versante del Monte Bianco rischia di collassare – ha annunciato Conte a New York – “È un allarme che non può lasciarci indifferente. Deve scuoterci tutti e mobilitarci”.

 

Leggi anche

Courmayeur

/

09/04/2021

Aperto dal Comune di Courmayeur il conto corrente per emergenza Covid19

Chi vorrà potrà donare e appoggiare questa azione di solidarietà versando la propria offerta sul conto […]

leggi tutto...

Aosta

/

07/04/2021

Misure Covid fino al 12 Aprile – L’Ordinanza regionale

La Presidenza della Regione informa che il Presidente della Regione Erik Lavevaz ha firmato martedì 6 […]

leggi tutto...

Courmayeur

/

06/04/2021

Courmayeur – Nuovo appuntamento con l’importante rassegna ‘Autori in vetta’, le Info

Data l’impossibilità per la pandemia in corso di organizzare un’edizione in presenza di Autori in vetta, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy