Morì facendo rafting – Il Pm chiede l’archiviazione del caso

La Salle

/

09/11/2018

CONDIVIDI

Secondo l'autopsia è emerso che l'uomo non è morto per annegamento

Morì il 7 luglio scorso durante un’uscita di rafting, Fabrizio Mauri, 48 anni, residente a Montano Lucino, in provincia di Como. L’uomo perse la vita cadendo in acqua dal gommone mentre si trovava nelle acque della Dora Baltea, all’altezza di La Salle.
In quell’occasione Mauri stava facendo un’uscita organizzata da un’associazione di guide e si trovava in compagnia di alcuni famigliari e amici.

Oggi il pm di Aosta Francesco Pizzato ha chiesto l’archiviazione del procedimento per omicidio colposo aperto dopo il decesso dell’uomo.
Secondo l’autopsia svolta dal medico legale Mirella Gherardi  è emerso infatti che Mauri non è morto per annegamento, ma a causa di un malore, confermando anche le dichiarazioni fatte dai testimoni presenti il giorno della tragedia.

Leggi anche

Courmayeur

/

01/03/2024

A Courmayeur Mountain Gourmet Ski Experience – 22/24 marzo

Per tre giorni, dal 22 al 24 marzo, porta i migliori chef internazionali stellati della Gran […]

leggi tutto...

Courmayeur

/

28/02/2024

Val Ferret – 28 febbraio attivazione del PIDAV – Piano di distacco artificiale valanghe

Val Ferret – 28 febbraio attivazione del PIDAV – Piano di distacco artificiale valanghe Mercoledì 28 […]

leggi tutto...

Courmayeur

/

26/02/2024

Courmayeur: Protezione Civile – Criticità gialla per rischio valanghe

Courmayeur: Protezione Civile – Criticità gialla per rischio valanghe Si rende noto che è stato emanato […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy